"Misterioso" Binocolo "Officine Galileo"

 

 

 Un nostro amico, appassionato e competente collezionista di materiale delle "Officine Galileo", ci ha inviato alcune foto di un bellissimo, quanto mai visto e misterioso piccolo binocolo. Il binocolo è un prismatico con caratteristiche e soluzioni tecniche mai viste in altri binocoli di questa tipologia. Le dimensioni sono veramente contenute per un concentrato di alta tecnologia ed eleganza costruttiva. Come potete vedere può essere contenuto in un palmo di una mano. Le dimensioni sono circa cm 6,5 x cm 11.

 

 

 La distanza interpupillare si regola piegando le due parti del binocolo stesso. E' naturalmente dotato di regolazione diottrica.

 

 

 La messa a fuoco è una delle parti più belle del binocolo. I due obiettivi sono regolabili agendo su uno dei due. Sono collegati da una godronatura che ingrana e riporta la variazione di uno su l'altro. La scritta "Officine Galileo" è del tipo che in genere si trova in alcuni prodotti anteguerra. La grafica sembra essere quella delle Officine Galileo di Firenze.

 

 

 La finitura è a livelli che in nessun'altro binocolo di questa dimensione e tipologia è mai stato segnalato anche in altri importanti costruttori come Leitz Zeiss ecc. Il rivestimento è in finissima pelle verde che ricorda quella di alcune borse della GaMi16 del primo periodo di produzione. E' anche presente una borsetta in pelle verde di ottima fattura. Assomiglia molto a due monoculari 8x21 Zeiss "Turmon" accoppiati.

 

 

 In nessun catalogo o pubblicazione di nostra conoscenza è mai apparsa documentazione a riguardo. Anche nostre ricerche negli archivi delle "Officine Galileo" non hanno dato risultati..... A prima vista sembrerebbe un binocolo da teatro ma ad un esame più attento possiamo rilevare che il fattore di ingrandimento è molto più elevato del classico 2,5x dei comuni binocoli da teatro. Qui siamo ad un rapporto di circa 6x anche se la luminosità è un pò più bassa di un binocolo da teatro. Potrebbe essere stato un binocolo da "Caccia" oppure da "Ippodromo" due ipotesi che ben si adatterebbero al "mimetico" colore verde della finitura....

Il numero di matricola di questo gioiellino è: O11B 0620

 

 

  Finalmente dopo diverso tempo abbiamo avuto una risposta da uno dei più importanti collezionisti mondiali di binocoli: Jack Kelly. Jack ci ha inviato due interessantissime foto di un binocolo identico ma in colore rosso!! Il numero di matricola è molto vicino a quello in versione verde: 011B 0751

 

 

 

 

 

(Per Cortese concessione del Sig. Jack Kelly)

 

 

 

 Jack ci ha anche inviato una foto di un binocolo francese "Micra" che utilizza lo stesso meccanismo di messa a fuoco.

                                                                     

 

 

Binocolo francese Micra con lo stesso sistema di messa a fuoco

(Foto di J.Kelly)

(Per Cortese concessione del Sig. Jack Kelly)

 

 

 

          Ci è stata segnalata una ulteriore versione del piccolo Binocolo. Questa volta il rivestimento esterno è di colore nero. Il numero di matricola è ancora più alto: 1134. Il codice è sempre 011B. La produzione è del dopoguerra poichè è presente sia l'azzurratura che la scritta "Made in Italy". Anche la fattura della borsetta sembra essere del dopoguerra.

 

 

 

 

 

 

(Per Cortese concessione del Sig. F.Vellutini)

 

 

 

 

 

 

Se qualcuno avesse documentazione o notizie a riguardo di questo binocolo, saremmo molto felici di pubblicare tale documentazione.

Scrivete a:

 

 

email: info@gami16.com

 

______________

 

 

Homepage La GaMi16La StoriaGli accessoriVariantiGalleriaCuriositàLinksI codici della GaMi16

GaMi SERVICE

Vietata la riproduzione senza l'autorizzazione di www.gami16.com